AgendiAmo: pensieri e dintorni

#agenda #tempo #manager #donne #pianificazione

AgendiAmo: pensieri e dintorni

Oggi voglio raccontarti di una mia passione.

Voglio parlarti di una delle cose che amo di più insieme al tea e alle tazze di ceramica, allo zenzero, al mango e al mio letto. Sì, hanno tutte un legame ma questa è un’altra storia…

La mia agenda.

Adoro le agende e ho un’inguaribile dipendenza dai quadernini in formato A5.

Il mio motto è “ogni anno ha la sua agenda e chi sono io per non cercarla?”. 🙂

L’agenda, mi piace sceglierla del colore giusto, della dimensione perfetta per la borsa dell’anno, bella e dannatamente civettuola. Un tempo sceglievo agende molto professional in colori neutri ma ormai da anni le mie scelte prediligono tutte le sfumature del rosa e del caldo arancio.

La mia agenda per il 2016 è quella di Zelda was a writer e la puoi vedere qui , non è stato facile accaparrarsela. L’ho vista in uno dei suoi video ed è stato subito amore a prima vista. Ho seguito tutti i post come un’investigatrice in cerca di prove e poi, il giorno in cui Zelda ha aperto le vendite, ho chiesto aiuto al mio personale elfo (mio marito) di acquistarla, con tanto d’istruzioni e foto a prova di bomba. Due giorni dopo l’agenda era tra le mie mani e io al settimo cielo dalla gioia.

Perché mai tutto questo per un’agenda?

Perché è l’agenda dell’anno in cui farò il botto.

È l’agenda che mi vedrà raggiungere molti risultati. È l’agenda che mi aiuterà a tenere in ordine le idee, a dare le priorità alle mie scelte, a dare lo spazio giusto ad ogni interesse e ad ogni appuntamento.

E per fare tutto ciò, per gestire il mio tempo, voglio un’agenda calda e accogliente che mi sappia ricordare i miei successi quando mi sentirò triste. Che mi sappia motivare quando mi sentirò stanca.

Dedico spazio ogni giorno alla mia pianificazione delle attività perché mi piace fare molte cose e perché mi aiuta a gestire i miei impegni con quelli della famiglia.

L’agenda è per me è uno spazio intimo e privato, oltre a ricordarmi gli appuntamenti, raccoglie i miei pensieri della giornata e le idee.

Ogni sera scrivo un avvenimento positivo che ho vissuto, magari niente di straordinario, un complimento, il risultato di un coachee, una nuova consapevolezza, un caffè tra donne. Ho imparato a vivere il presente e a guardare al futuro ma non voglio dimenticare le cose belle che mi succedono e che mi ricordano di restare positiva e fiduciosa.

Quando riconosco la bellezza di ciò che vivo, mi sento bene con me stessa e capace di fronteggiare anche le difficoltà.

Tu invece come scegli la tua agenda?

Se sei ancora in cerca della tua agenda del 2016 e adori i tacchi ti suggerisco di correre a vedere le tre versioni dell’Insplagenda Classic, Biz e Mommy proposte da Stiletto Accademy  e di entrare a far parte della community insplagenda.

Se ami gli organiser allora devi lasciarti tentare dai modelli e dai colori della Filofax che predilige materiali pregiati e raffinati.

Se adori gli stickers, i colori caramellosi e le frasi d’ispirazione allora troverai il tuo planner da Kikki K e perderai le ore a guardare i video e i tutorial.

Non dimenticare poi di iscriverti a due gruppi di Facebook che raccolgono le appassionate: Life in planner e Planner Addicts Italia  per scoprire mille modi per usare la tua agenda e trovare moltissime risorse gratuite da stampare e usare.

Ricordati che una regola della gestione del tempo è “Se non è scritto non esiste”.

Devi dare un tempo, una scadenza e una priorità a ogni cosa che vuoi fare.

E se non sempre ci riesci non dimenticare che:

  1. le cose da fare non sono tutte urgenti;
  2. ciò che è importante non è per forza urgente;
  3. l’importanza non fa la priorità.

Se ti serve un ripassino e un bigino scrivimi a stefania@stefaniamartone.com e ti manderò il mio pdf su come definire una priorità e gli esercizi per allenarti.

È il mio regalo di Natale per te e quindi assolutamente free.

Ora torno alla pianificazione di questa mini settimana, per fortuna fra poco torna il week end e io voglio viverlo alla grande.

Ti aspetto!

Stefania

Scritto da Stefania

Stefania

Mi chiamo Stefania Martone e sono un Coach.
L’incontro, l’ascolto, l’apprendimento, la fiducia e l’accoglienza sono gli strumenti con il quali svolgo ogni giorno la mia professione.

Tag:, , ,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

26 shares